Tag: riposo migliore

La bioceramica: materiale hi-tech per i nostri materassi

I nostri materassi utilizzano tecnologie all’avanguardia, fra queste compare l’utilizzo della bioceramica. Tessuto dai grandissimi benefici intrinsechi, vediamo insieme di cosa si tratta.

La bioceramica è un materiale esclusivo e piuttosto particolare, non dobbiamo fare confusione con filati tessuti “metallici” quali fibre di rame o di carbonio dalle presunte funzioni antistress. Questo materiale ha infatti un funzionamento completamente differente che è una vera e propria innovazione nel mondo del riposo.

I tessuti metallici si pongono principalmente l’obiettivo di schermare quello che potremmo definire inquinamento elettromagnetico mentre la bioceramica basa il suo principio effettivo sui raggi infra-red (FIR). Il comportamento è analogo a quello dei raggi infrarossi dal quale prendono il nome, si tratta di raggi esterni allo spettro visibile.

Il funzionamento dei raggi FIR è legato alla ricezione e trasmissione dell’energia termica. Il nostro corpo, durante il riposo, emette calore e le fibre in ceramica si occupano di recepirlo per nuovamente rispedirlo al corpo. Nello specifico, l’irradiazione è diretta verso l’apparato circolatorio.

Si tratta di radiazioni non dannose, in grado di agire efficacemente sottopelle.

Vantaggi

L’azione a livello profondo dei FIR permette diversi vantaggi per quanto riguarda l’attivazione dei più importanti processi metabolici. Il tessuto in bioceramica stimolando la circolazione favorisce la microcircolazione venosa che ha effetti diretti – estremamente positi- sulla fase metabolica. Un funzionamento migliore del metabolismo e una migliore circolazione sanguigna sono in grado di aumentare le difese immunitarie e migliorare la risposta del nostro organismo a dolori e acciacchi.

La bioceramica si conferma quindi un ottimo materiale per la realizzazione dei materassi ed è utile consigliarlo a chi soffre di dolori articolari o genericamente all’apparato muscolo-scheletrico.

Da Morfeo il dio del sonno, troverai innumerevoli materassi con rivestimenti in tessuto bioceramico che fanno al caso tuo!

Se sei interessato o vuoi ulteriori informazioni sui benefici di questo materiale hi-tech, contattaci!

Saremo contenti di aiutarti e trovare insieme la migliore soluzione per il tuo riposo.

Cuscino per cervicale: come scegliere?

La cervicale è uno spiacevole fastidio che si manifesta con un forte indolenzimento nell’area del collo, dolori che si propagano molto spesso fino agli arti superiori e che sono in grado di portare a vertigini e nausea. Combattere questo fastidio con un buon cuscino per cervicale è possibile, vediamo come.

La cervicalgia o cervicale è molto più di un semplice mal di collo! È risaputo che i disturbi dovuti alla cervicale, oltre che espandere la propria areale fino alle spalle, sono in grado di provocare nausea, vertigini e nei peggiori dei casi acufene. Sappiamo che le origini possono essere di diverso tipo ma è soprattutto con i problemi posturali che si manifesta questo problema. Può in questo caso aiutarci un cuscino per cervicale?

Come possiamo risolvere la cervicalgia?

Correggere la propria postura è qualcosa che può riguardare strettamente il nostro riposo! Scegliere un cuscino adatto può rappresentare un’ottima scelta per evitare questo genere di fastidi.

La scelta di un cuscino ortocervicale è d’obbligo.

Esistono diversi tipi di cuscini e orientarsi nella scelta non è affatto facile: dobbiamo scegliere un guanciale che sia adatto alle nostre esigenze.

Nello specifico la scelta migliore è rappresenta dai cuscini ergonomici appositamente sagomati sulla forma della nostra cervicale.

Si tratta di guanciali che utilizzano adeguati materiali per il supporto della spina dorsale e soprattutto per favorire la circolazione sanguigna e sostenere la testa in posizione corretta.

È possibile utilizzare anche cuscini cilindrici qualora desiderassimo decomprimere la muscolatura del collo, alleggerendo così il carico delle vertebre cervicali.

Il cuscino e la scelta dei materiali

I cuscini per cervicale sono realizzati appositamente per supportare al meglio collo e testa.

Materiali troppo soffici non permettono questa operazione ed è così necessario ricorrere a un equilibrio fra elasticità e risposta rigida del prodotto.

L’apice tecnologico è stato raggiunto tramite l’utilizzo di un materiale in grado di coniugare entrambe queste caratteristiche: la Memory foam.

Si tratta di una schiuma poliuretanica in grado di adattarsi facilmente all’anatomia di chi la utilizza e allo stesso tempo di renderne migliore la postura aumentando la capacità di supporto.

Se sei interessato a un cuscino per cervicale o a maggiori informazioni, contattaci!