Tag: mal di schiena

Materassi in memory foam: vantaggi e comfort

Molto spesso sentiamo parlare di memory foam per quanto riguarda i materassi, ma di cosa si tratta nello specifico? Vediamo insieme questo materiale che ha cambiato il modo di dormire di tantissime persone.

I materassi in memory foam sono costituiti da una schiuma poliuretanica in diverse densità. La parte centrale del materasso presenta infatti una struttura di poliuretano ad alta resilienza per evitare il completo sprofondamento del corpo mentre la superficie esterna è di tipo visco-elastico.

È proprio la parte esterna che ha portato il materasso in memory foam ad essere un invenzione geniale in grado di accogliere giudizi entusiasti da tantissimi.

Il materiale viscoelastico che compone i materassi in memory presenta, infatti, una peculiare capacità di deformarsi e reagire al peso in maniera unica nel suo genere. Il materiale stesso riesce a deformarsi in maniera diversa in ogni suo singolo punto, reagendo anche al calore corporeo!

Si tratta di un materiale che ha quindi una vera e propria “memoria”, è in grado infatti di ricordare le forme impresse per alcuni secondi.

Questa differenziazione di sostegno da parte del materasso – dovuta alle sue caratteristiche uniche – permette una postura dritta e corretta della propria schiena durante la notte, cercando di assecondare il tuo corpo nella maniera più naturale possibile.

I vantaggi del memory foam

La creazione di una deformazione sullo strato visco-elastico del materasso permette una posizione perfettamente rilassata durante il sonno che ne migliora nettamente la qualità. Anche chi dorme di lato non ricorderà più i caratteristici mal di schiena dovuti alla resistenza del materasso.

Medici e ortopedici consigliano il materassi in memory per chiunque soffra di mal di schiena viste le capacità di alleviare tensioni muscolari e mitigare problemi di patologie muscolo-scheletriche. Si tratta di un materiale ottimo anche per chi soffre anche di allergie! Questo perché si tratta di schiume anallergiche ad alto grado di traspirabilità, evitano così infatti ogni tipo di accumulo di sudore o umidità.

Se ti interessa l’acquisto di un materasso in memory, vieni a trovarci nei nostri showroom! Saremo in grado di proporti materassi di altissima qualità.

Dolori muscolari e infiammazioni: cause e rimedi migliori

Le infiammazioni e i dolori muscolari sono problematiche spesso associate a traumi, lesioni o distorsioni particolari. Molto spesso, però, questo genere di disturbo può essere causato anche da una postura scorretta assunta durante la notte, dovuta a sua volta dall’utilizzo di una materasso non particolarmente comodo.

Dolori muscolari

I dolori muscolari avvertiti durante la notte possono deteriorare gravemente la qualità del sonno. Infatti, il doversi svegliare durante le ore notturne a causa di mal di testa, mal di schiena o per altri dolori muscolari e/o articolari può portare ad una pericolosa sonnolenza diurna. Il problema alle volte è anche sottovalutato, per via della elevata probabilità di non accorgersi minimamente del proprio disturbo. Infatti, i dolori notturni possono causare dei risvegli della durata di qualche secondo in cui non si è del tutto coscienti e le conseguenze possono essere identiche a quelle derivanti da un’intera notte insonne.

LEGGI ANCHE: I migliori materassi per alleviare dolori articolari.

Inoltre, è stato dimostrato come alcuni abitudini errate possano aggravare notevolmente i dolori articolari. Dormire in un ambiente poco confortevole, per esempio, è uno dei fattori in grado di peggiorare le proprie condizioni fisiche.

Rimedi migliori

A tal proposito, è opportuno scegliere un materasso che sia in grado di fornire il giusto comfort durante le ore notturne, non solo per evitare di aggravare il problema, ma soprattutto per alleviare i dolori muscolari e/o articolari assicurando un adeguato riposo notturno. Il vantaggio è immediato e può rivelarsi fondamentale per riuscire ad affrontare il giorno successivo nel pieno delle forze e con la totale lucidità. I materassi watercell, per esempio, sono un valido supporto per via della loro capacità di fornire un comfort senza paragoni. Per scoprire tutti i vantaggi della linea Morfeo è sufficiente compilare il form e richiedere un appuntamento con uno dei nostri consulenti specializzati.

Come curare la lombosciatalgia con il materasso giusto?

La lombosciatalgia può facilmente essere curata anche con il giusto materasso. Ma qual è il giusto materasso che ci permette di allontanare questa patologia?

Lombosciatalgia rimedi

Tra i rimedi della lombosciatalgia non dovremmo trascurare l’utilizzo di un materasso adatto. Utilizzare un materasso non idoneo, magari vecchio e deteriorato, può peggiorare molto il nostro mal di schiena e può provocare problematiche alla colonna vertebrale. Giocare d’anticipo, quindi, è d’obbligo. Per lombosciatalgia si intende un dolore che si espande a livello del rachide lombare, oppure lombosacrale. Il dolore si irradia all’arto inferiore, dove è situato il nervo sciatico. Causa di questo disturbo è quindi anche il dolore al nervo sciatico, spesso talmente acuto che non permette neanche un riposo adeguato durante le ore notturne.

LEGGI ANCHE: Qual è il materasso migliore per ridurre il mal di schiena.

Un tempo si pensava che chi soffriva di mal di schiena avesse bisogno di materassi rigidi. Oggi si è scoperto che il rigido non è adatto ad alleviare i dolori. Molto dipende da come amiamo dormire, anche. La soluzione più consigliata è sicuramente il memory foam o l’opzione molle indipendenti più memory: questi hanno una portanza media-morbida che riesce ad abbracciare il corpo. Il lattice, invece, offre elasticità e morbidezza, ma sembra non essere adatto a tutti i pesi corporei, così come le molle tradizionali.

Materasso Watercell

I materassi Watercell sono dei modelli innovativi in grado di adattarsi in modo perfetto alle forme del corpo e, di conseguenza, riescono a sostenere in maniera adeguata la colonna vertebrale. Questo modello di ultima generazione dispone di una struttura particolare in grado di auto-modellarsi e di adattarsi naturalmente anche al calore che il corpo tende a rilasciare durante le ore notturne. Tra le tipologie elencate in questa guida, il modello watercell rappresenta la soluzione più congeniale al fine di alleviare questo fastidioso disturbo.

Qual è il materasso migliore per ridurre il mal di schiena

I danni alla schiena causati da zaini troppo pesanti sono sempre stati oggetto di discussione tra gli adulti. Vediamo qual è il materasso migliore in grado di alleviare il mal di schiena nei bambini.

Scoliosi nei bambini

Gli zainetti con un carico eccessivo possono provocare disagi e serie problematiche alla colonna vertebrale, soprattutto per i bambini già predisposti a soffrirne. Infatti, già dall’età di sette/otto anni, un bambino predisposto a soffrire di mal di schiena può peggiorare notevolmente il suo disturbo a causa dell’eccessivo carico dello zaino. Nonostante sia un disturbo legato soprattutto agli adulti, il mal di schiena può presentarsi anche in età infantile a causa di predisposizione e cattive abitudini molto accentuate. Come alleviare questa problematica prima che diventi più grave del previsto?

Qual è il materasso migliore

Uno dei metodi più efficaci per alleviare il disturbo è sicuramente l’acquisto di un materasso specifico per scoliosi. Infatti, per contrastare mal di schiena, dorso curvo, dolore costante al collo, esistono tipologie di materassi in grado non solo di assicurare un riposo adeguato durante le ore notturne, ma anche di diminuire notevolmente queste problematiche e migliorare la quotidianità.

LEGGI ANCHE: I Migliori Materassi per alleviare dolori articolari.

Un esempio è il materasso watercell, capace di adattarsi perfettamente alle curve e alle forme del corpo e di sostenere la colonna vertebrale durante le ore notturne. La particolare struttura e le sue caratteristiche originali collocano questo modello tra le tipologie più innovative in assoluto. Infatti, la sua capacità di auto modellarsi in base alla forma e al peso del corpo che sorreggono, rendono questo modello la scelta più adatta per chi è particolarmente predisposto a disturbi legati alla colonna vertebrale.

Come scegliere le migliori reti a doghe: consigli utili

Una problematica molto comune tra i consumatori è la scelta di una rete adeguata alla tipologia di materasso acquistato. Le reti a doghe, infatti, andrebbero acquistate proprio in base al tipo di materasso in modo da assicurare un riposo ristoratore.

Reti a doghe modelli

Assieme alla scelta di un materasso di prima qualità, di fondamentale importanza è anche la scelta di una rete progettata per essere integrata proprio con quel materasso specifico. Le reti a doghe sono molto importanti per garantire un sostegno bilanciato e per favorire, inoltre, l’aerazione del materasso.

A seconda del tipo di materasso, avremo bisogno di una rete differente. La prima cosa da valutare con attenzione è la scelta tra reti ammortizzate e reti non ammortizzate. Le prime hanno delle estremità mobili che, in sostanza, ammortizzano i movimenti del materasso e del corpo. Sono utilissime per chi fa sport o per chi ha problematiche evidenti alla schiena.

LEGGI ANCHE: Come scegliere il materasso adatto per dormire bene.

Le altre, invece, non hanno estremità mobili. L’effetto ammortizzatore è dato esclusivamente dalla curvatura delle doghe. Spesso questa tipologia di rete viene realizzata in legno di faggio, ma possono esservi anche altri materiali che ben si prestano alle caratteristiche evidenziate. Le reti a doghe, inoltre, possono essere anche fisse. Chi vuole avere un supporto che serva a sorreggere bene il proprio materasso, può utilizzare questa tipologia di prodotti. 

Chi soffre di problemi legati a cattiva circolazione del sangue oppure di reflusso gastroesofageo, invece, dovrebbe pensare di acquistare una rete manuale. Questa permette, infatti, di riposare con le gambe o con il busto leggermente sollevati, al fine di evitare e ridurre drasticamente eventuali problematiche. Ricordiamo, inoltre, che nella scelta del miglior modello di rete a doghe dobbiamo fare attenzione anche all’altezza. L’altezza ideale, infatti, sarebbe all’incirca a 70 cm da terra. 

Materasso matrimoniale: quale scegliere per dormire bene

Per scegliere un materasso matrimoniale è necessario che il prodotto acquistato rispecchi adeguate caratteristiche tecniche, in modo da permettervi un completo comfort durante il riposo notturno. Vediamo le peculiarità che il materasso dovrebbe rispettare.

Materasso matrimoniale

La prima caratteristica che un materasso matrimoniale dovrebbe avere è la capacità di sostenere il corpo in modo ergonomico. Questa caratteristica permette alla colonna vertebrale di assumere la sua fisiologica curvatura, senza andare a sollecitare in alcun modo le articolazioni.

Un materasso troppo rigido, infatti, andrebbe a sovraccaricare le articolazioni ed un materasso troppo morbido, invece, farebbe sprofondare le spalle andando cosi a produrre una posizione del tutto scorretta. Inoltre, per scegliere il modello migliore è opportuno adattare la scelta ad ogni esigenza specifica. Per esempio, non sono da sottovalutare eventuali problematiche legate al mal di schiena, ernia del disco, dolore cervicale, artrosi e reumatismi.

Posizione e peso corporeo

Altro fattore da considerare è il materiale con cui è stato progettato il materasso. Infatti, ogni tipologia è particolarmente adatta per qualsiasi tipo di posizione che tendiamo ad assumere durante la notte. Per chi tende a dormire in posizione supina, un materiale più rigido è perfetto per dare il giusto sostegno alla schiena.

Diverso, invece, per chi tende a dormire su un fianco dove in genere è più consono l’utilizzo di un materiale morbido. Anche il peso corporeo è un fattore determinante nella scelta del materasso, in quanto per le persone più corpulenti è consigliabile un materasso più rigido in grado di sostenere adeguatamente il peso del corpo. Per le persone più esili, invece, un materasso più morbido può permettere una perfetta aderenza.