Tag: cervicale

Cuscino per cervicale: come scegliere?

La cervicale è uno spiacevole fastidio che si manifesta con un forte indolenzimento nell’area del collo, dolori che si propagano molto spesso fino agli arti superiori e che sono in grado di portare a vertigini e nausea. Combattere questo fastidio con un buon cuscino per cervicale è possibile, vediamo come.

La cervicalgia o cervicale è molto più di un semplice mal di collo! È risaputo che i disturbi dovuti alla cervicale, oltre che espandere la propria areale fino alle spalle, sono in grado di provocare nausea, vertigini e nei peggiori dei casi acufene. Sappiamo che le origini possono essere di diverso tipo ma è soprattutto con i problemi posturali che si manifesta questo problema. Può in questo caso aiutarci un cuscino per cervicale?

Come possiamo risolvere la cervicalgia?

Correggere la propria postura è qualcosa che può riguardare strettamente il nostro riposo! Scegliere un cuscino adatto può rappresentare un’ottima scelta per evitare questo genere di fastidi.

La scelta di un cuscino ortocervicale è d’obbligo.

Esistono diversi tipi di cuscini e orientarsi nella scelta non è affatto facile: dobbiamo scegliere un guanciale che sia adatto alle nostre esigenze.

Nello specifico la scelta migliore è rappresenta dai cuscini ergonomici appositamente sagomati sulla forma della nostra cervicale.

Si tratta di guanciali che utilizzano adeguati materiali per il supporto della spina dorsale e soprattutto per favorire la circolazione sanguigna e sostenere la testa in posizione corretta.

È possibile utilizzare anche cuscini cilindrici qualora desiderassimo decomprimere la muscolatura del collo, alleggerendo così il carico delle vertebre cervicali.

Il cuscino e la scelta dei materiali

I cuscini per cervicale sono realizzati appositamente per supportare al meglio collo e testa.

Materiali troppo soffici non permettono questa operazione ed è così necessario ricorrere a un equilibrio fra elasticità e risposta rigida del prodotto.

L’apice tecnologico è stato raggiunto tramite l’utilizzo di un materiale in grado di coniugare entrambe queste caratteristiche: la Memory foam.

Si tratta di una schiuma poliuretanica in grado di adattarsi facilmente all’anatomia di chi la utilizza e allo stesso tempo di renderne migliore la postura aumentando la capacità di supporto.

Se sei interessato a un cuscino per cervicale o a maggiori informazioni, contattaci!

Come curare la cervicale con il materasso adatto

Utilizzare il materasso adatto può essere utile anche per capire come curare la cervicale, che si manifesta spesso proprio perché non assicuriamo al nostro corpo il giusto riposo durante le ore notturne.

Come curare la cervicale

Ogni persona ha bisogno di una particolare tipologia di materasso. Non esiste, infatti, il materasso adatto a tutti. Chi soffre di dolori cervicali, ad esempio, ha bisogno di un prodotto capace di avvolgere il proprio corpo. Un tempo si consigliava l’uso di un materasso rigido, ma con il passare del tempo si è scoperto che questa tipologia non è particolarmente adatta ad alleviare l’indolenzimento dei muscoli, causati dall’artrosi cervicale.

Per questo motivo, per rispondere alla domanda “come curare la cervicale“, dovremmo pensare ad altre soluzioni. La soluzione migliore è sicuramente il memory, oppure l’opzione molle indipendenti + memory. Il lattice, invece, offre morbidezza ed elasticità, ma non è adatta a tutti i pesi corporei. Per avere una corretta postura, quindi, e per prevenire e alleviare i punti di pressione, dovremmo prendere in considerazione l’uso del memory. Il sistema molle indipendenti è memory è la soluzione giusta per chi è indeciso e vuole, quindi, avere un ibrido tra le due soluzioni: molle e memory.

Garantisce, in questo caso, stabilità e morbidezza in modo contemporaneo. Il memory classico è, invece, quello che si adatta perfettamente al corpo, offrendo una piacevole sensazione di comfort, benessere e rilassamento. E’, inoltre, antidecubito e favorisce quindi un’ottimale circolazione del sangue. Evitando la formazione di punti di pressione, evita anche sensazioni di torpore sul corpo. E’ consigliato per chi ha problemi di spalle e di schiena, anche in ambito di cervicale.

Per capire come curare la cervicale utilizzando il miglior materasso dovremmo, inoltre, fare attenzione al peso e alla statura che abbiamo, alla preferenza di rigidità, al modo di dormire e alla possibilità che l’oggetto si anche sfoderabile e lavabile. Esistono, infatti, in commercio anche prodotti con trattamenti antiacaro e antibatterici, che ci permettono di vivere in un ambiente sano e sicuro.