Lombosciatalgia e prevenzione

Lombosciatalgia e prevenzione

La lombosciatalgia è un dolore del nervo sciatico (da qui il nome sciatica) che colpisce la zona lombare della schiena per estendersi agli arti inferiori. La particolarità di questa patologia è che si manifesta come un dolore focalizzato sulla zona lombare, a differenza della lombalgia, anch’essa molto diffusa, che invece provoca dolore più diffuso. Nella maggior parte dei casi la lombosciatalgia colpisce uno solo degli arti inferiori.

Quali sono i sintomi?

La lombosciatalgia è facilmente identificabili da sintomi che si manifestano con evidenza. Il dolore parte da una vertebra e si diffonde lungo tutto il nervo sciatico per arrivare fino al piede. Il male percepito a causa di questa patologia della schiena è molto acuto, a volte addirittura insopportabile. Il dolore può comparire sotto diverse forme, come fitte o bruciore, e intensità. Nelle forme più leggere, solitamente all’inizio del manifestarsi, si percepisce come debolezza muscolare o formicolio. La caratteristica principale è che il dolore peggiora quando si compiono movimenti o si assumono determinate posizioni.

Quali sono le cause della lombosciatalgia?

Principalmente, la lombosciatalgia è la conseguenza di un’ernia del disco. Quando il disco vertebrale, a causa di un intenso sforzo fisico o di sforzi ripetuti, rompe l’anulus fibroso e spinge il nucleo polposo verso la radice nervosa, provoca il sintomo doloroso.

Come attenuare il dolore?

Il dolore provocato nasce soprattutto quando il corpo, e di conseguenza la colonna vertebrale, assume una posizione tale da indurre il disco vertebrale a toccare il nervo sciatico. Ciò succede anche durante il sonno a causa di materassi che non sostengono correttamente il peso della spina dorsale. La deformità del materasso porta la schiena ad assumere posizioni che provocano dolore.

Come prevenire la lombosciatalgia?

La prima regola è evitare di compiere uno sforzo eccessivo. Ma è altrettanto importante non compiere sforzi ripetuti (per esempio con lo stesso movimento) che potrebbero a lungo andare stressare la posizione del disco e provocare l’ernia. Anche se spesso sottovalutati, sono di grande rilevanza la postura assunta quando si svolge un lavoro d’ufficio e, in particolare, il materasso sul quale si passa la notte.

Come il materasso è utile alla prevenzione della lombosciatalgia?

Quando si parla di patologie della schiena, la posizione della colonna vertebrale è di rilevanza critica. Passiamo circa 1/3 della giornata dormendo. Purtroppo, la maggior parte dei materassi presenti nelle case degli italiani sono di bassa qualità, o realizzati con materiali, come le molle, poco indicati per un riposo corretto. Il materasso deve necessariamente sostenere il peso della colonna vertebrale nel modo giusto, mantenendo così la sua naturale posizione.

A lungo andare, riposare in una posizione scorretta, può influenzare drasticamente il manifestarsi di patologie come la lombosciatalgia. Scegliere un materasso di qualità, realizzato pensando alla salute delle persone, è oggi una grande forma di prevenzione delle problematiche della schiena.