Il materasso giusto per combattere la cervicalgia: guida per un sonno senza dolore

Materasso e cuscino cervicalgia: come scegliere con l’aiuto dei consulenti del sonno Morfeo

Posture scorrette, traumi, stress, usura delle vertebre: sono solo alcune delle cause della cervicalgia, un disturbo molto frequente che colpisce ad ogni età. Esistono diversi segnali che possono indicare che un materasso e un cuscino non sono adatti a chi soffre di cervicalgia, eccone alcuni.

Durante il sonno:

  • Risvegli frequenti: un materasso inadatto può causare posture scorrette con conseguenti tensioni muscolari e dolore al collo e alle spalle che impediscono un sonno ristoratore.
  • Sensazione di intorpidimento o formicolio a collo e braccia generata da una scorretta pressione esercitata da un materasso non ergonomico che va a sovrastimolare e comprimere i nervi.
  • Mal di testa: materiali troppo morbidi o troppo rigidi possono causare una scorretta circolazione nella zona cervicale, con conseguenti dolori al collo e al capo.
  • Difficoltà nel trovare una posizione confortevole con tendenza a rigirarsi frequentemente durante la notte.

Al risveglio:

  • Il dolore al collo persiste, non migliora o addirittura peggiora dopo una notte di sonno.
  • La tensione muscolare notturna si trasforma in rigidità e affaticamento una volta alzati.
  • Un sonno non riposante può influenzare negativamente l’energia, la produttività e lo stato mentale durante il giorno con generale sensazione di spossatezza.

Come valutare un materasso e un cuscino più adatti per la cervicalgia

  • Supporto zonale: alcuni materassi offrono un supporto differenziato in base alle diverse zone del corpo, con un sostegno maggiore nella zona cervicale.
  • Rigidità calibrata: un materasso troppo morbido può affondare eccessivamente sotto il peso del corpo, non sostenendo adeguatamente la colonna vertebrale e causando dolori cervicali. Al contrario, un materasso troppo rigido può creare punti di pressione e non adattarsi alle curve naturali del corpo. Un test semplice è provare a vedere se la mano, o addirittura il braccio, passano sotto la zona lombare: se è così significa che il materasso non si adatta bene alla nostra persona e potrà generare problemi.
  • Materiali: materassi in watercell o lattice si adattano meglio alla forma del corpo e alleviano la pressione, mentre i materassi a molle sono sempre da evitare.
  • Stesso discorso va allargato ai cuscini, che devono avere le medesime caratteristiche e devono “coprire” correttamente la normale curva fisiologica tra spalle e capo, dando il corretto sostegno.

Come scegliere il materasso adatto se soffri di cervicale

  • Prova il materasso prima di acquistarlo: se possibile, sdraiati per qualche minuto in diverse posizioni per valutare il livello di comfort e supporto.
  • Chiedi consiglio a un esperto: un professionista può aiutarti a scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.
  • Non aver paura di cambiare: se dopo un po’ di tempo ti accorgi che il materasso e il cuscino che hai acquistato non ti aiutano ad alleviare i dolori cervicali, non esitare a cambiarli.

Una volta effettuato l’acquisto è molto importante la posizione che terrai a letto: le spalle devono stare sotto il cuscino cosicché si possano abbassare, aprire e consentire al cuscino (che a sua volta deve essere di qualità) di sostenere al meglio a livello cervicale. La medesima posizione si deve tenere anche dormendo di lato: quindi la spalla deve stare sotto al cuscino ed entrambe le spalle devono restare allineate.

Morfeo: 60 notti di prova

Morfeo ti offre 60 notti di prova. Se dopo il test allo showroom hai ancora dubbi puoi comunque effettuare l’acquisto e valutare con calma se il materasso preso è quello che fa realmente per te e se così non fosse cambiarlo senza problemi.

Prenota una consulenza gratuita in uno dei nostri showroom Morfeo e scopri come possiamo aiutarti a ridurre il dolore alla cervicale: contattaci per fissare un appuntamento senza impegno nella sede più vicina: https://www.morfeoildiodelsonno.it

Condividi articolo

Non fermarti qui

Leggi altri articoli

Privacy Policy Cookie Policy Cookie Policy