fbpx

Divani letto: modelli più conosciuti, caratteristiche e tipologie

Home » Divani letto: modelli più conosciuti, caratteristiche e tipologie

Divani letto

Divani letto: modelli più conosciuti, caratteristiche e tipologie

La scelta del divano è una delle più importanti quando l’obiettivo è quello di arredare casa in base alle caratteristiche degli spazi e allo stile d’arredamento scelto. Esistono diverse tipologie di divani letto con caratteristiche specifiche. Andiamo a vedere i modelli più acquistati.

Divani letto

Tra i complementi d’arredo più apprezzati e diffusi c’è da considerare sicuramente il divano letto, in grado di donare all’arredamento una linea di design elegante e, al tempo stesso, fornire un valido elemento funzionale per la tua abitazione. Per uno stile d’arredamento contemporaneo è consigliabile abbinare un divano in tessuto grigio o beige, in modo da allineare il design proposto dallo stile d’arredo moderno.

LEGGI ANCHE: Quante ore bisogna dormire per riposare bene?

Naturalmente esistono varie tipologie di divani letto, da distinguere in base al numero di posti ed alla seduta, ognuna delle quali si adatta alle molteplici esigenze dei clienti: divani con letti singoli o matrimoniali, angolari. con penisola e con letto a castello. Il sistema di apertura può essere a:

  • Estrazione: è il sistema classico, dov’è necessario prima togliere i cuscini e poi estrarre la rete piegata in tre parti;
  • Fisarmonica: sono presenti due schienali e una seduta. Tirando quest’ultima il materasso si distende;
  • Ribalta: si apre semplicemente ribaltando la seduta. Facile, comodo ed immediato per appartamenti di dimensioni ridotte;
  • Libro: è un sistema basculante che permette di ricavare un posto letto dallo schienale o dalla seduta;
  • Cassetto: è il sistema ormai meno diffuso e più scomodo, che consiste nell’inserimento di un materasso all’interno di un cassettone sotto la seduta. 

Come scegliere la rete

Pur essendo inclusi nell’acquisto del divano letto, è sempre consigliabile scegliere la rete ed il materasso più adatti a garantire una buona qualità del sonno. Le reti a doghe in legno sono ormai le più diffuse, preferite di gran lunga a quelle metalliche in quanto meno predisposte a deformazioni ed in grado di sorreggere meglio il peso, distribuendolo uniformemente. 

Per quanto riguarda il materasso diventa fondamentale la frequenza di utilizzo, in quanto, se assiduo, è consigliabile acquistarne uno di maggior spessore (tra i 12 ed i 15 cm), magari il poliuretano o lattice.  Da valutare in fase d’acquisto anche la presenza dell’apposito scomparto per cuscini e lenzuola, che può rivelarsi davvero molto utile e comodo per non occupare spazio nell’armadio. 

Per approfondire: Come scegliere le migliori poltrone relax.

Torna su